La salute bene comune

intervista a Rosy Bindi, di Roberta Lisi su collettiva.it “Non è la riforma del ’78 che sta mostrando i suoi limiti, sono la mancata piena applicazione dello spirito di quella riforma e le tante ferite che ha subito in questi decenni con interventi che si sono configurati come vere e proprie controriforme che hanno determinato l’attuale debolezza del nostro sistema sanitario.

LEGGI TUTTO

Bufale in Strada

di Paolo Rappuoli Su Repubblica di ieri 2 dicembre 2020 Gino Strada, ha espresso un giudizio sull’operato di Rosy Bindi allorché ricoprì la carica di Ministro della Sanità negli anni ’90. Il fondatore di Emergency ritiene che «lo slittamento verso il privato» del SSN sia iniziato proprio sotto la guida del Ministro Bindi. Un vero e proprio abbaglio, testimoniato -solo

LEGGI TUTTO

Covid-19. L’affetto e la cura

di Marco Geddes, pubblicato su saluteinternazionale.info La popolazione più fragile è stata duramente colpita dal virus e anche dall’isolamento affettivo. Nelle case, nelle residenze, negli ospedali. Alla fine qualcosa si è mosso. Per fronteggiare la diffusione del contagio, in particolare in ambienti in cui la fragilità delle persone ospitate le rende più a rischio di sviluppare forme gravi di malattia e

LEGGI TUTTO

“Questo regionalismo ha fallito. Via l’autonomia differenziata” – I presidenti di Regione si sono illusi d’essere ‘governatori’, se non addirittura ‘sovrani’

intervista a Gaetano Azzariti, di Silvia Truzzi, il Fatto Quotidiano 28 novembre 2020 Nel 2001, il centrosinistra approva la riforma del Titolo V della Costituzione, che ridisegna le competenze legislative di Stato e Regioni. Vent’anni dopo tutti sono concordi nel dire che qualcosa è andato storto. Abbiamo chiesto lumi a Gaetano Azzariti, ordinario di Diritto costituzionale alla Sapienza, che per

LEGGI TUTTO

MMG, lettera a Otto e mezzo (La7)

di Margherita Miotto Durante la trasmissione “Otto e mezzo” di sabato 28 novembre, alla domanda della conduttrice Gruber sull’indebolimento della medicina generale in Lombardia, l’Assessora regionale alle Infrastrutture e ai Trasporti affermava che i Medici di Medicina Generale sono dipendenti dello Stato, non della Regione; testualmente: «A parte che i medici di base, lo sanno benissimo tutti, non dipendono dalla

LEGGI TUTTO

Vaccini (veramente) per tutti

di Nicoletta Dentico e Silvio Garattini (tratto da saluteinternazionale.info) Perché il vaccino diventi “bene comune” è necessario sospendere il regime di monopolio brevettuale. A nove mesi dall’inizio della pandemia non esiste ancora una misura di politica internazionale in grado di garantire a tutti l’accesso al vaccino o agli altri rimedi che saranno scoperti contro Covid-19.  Da mesi si fa grande esercizio

LEGGI TUTTO

Profondo rosso

di Marco Geddes (pubblicato su saluteinternazionale.info) La seconda ondata della pandemia Covid-19 dilaga in tutto il mondo, colpisce duramente l’Europa e mette in ginocchio i sistemi sanitari più fragili, come quello italiano, che nelle ultime settimane registra un’impressionante accelerazione dei livelli di mortalità (x 100 mila abitanti) – tra i più alti al mondo – costringendo di conseguenza il governo ad

LEGGI TUTTO

La sofferenza silenziosa. Il welfare che non c’è

di Livia Turco (pubblicato su quotidianosanità.it) In Italia il Welfare continua ad essere identificato con la sanità e la previdenza. L’intervento sociale continua ad essere considerata assistenza riparativa a affidata ai bonus ed agli interventi monetari. I servizi sociali privi di una rappresentazione del loro valore continuano a rimanere i figli di un Dio minore. Eppure la Riforma che prevede il

LEGGI TUTTO

Le “carcasse” di cui ci dobbiamo liberare

di Nerina Dirindin Credevamo (sbagliando) di poter ritornare alla normalità. O almeno a una condizione di ordinata coesistenza con il virus. Invece siamo ripiombati nell’emergenza.  Questa volta è tutto più difficile, perché il vantaggio conseguito sul fronte della conoscenza del Coronavirus non è sufficiente a compensare l’affievolirsi dello slancio generoso dimostrato in primavera da tutta la popolazione (in particolare dalla gran

LEGGI TUTTO

Salute mentale, il gruppo di lavoro esiste ancora?

di Peppe Dell’Acqua, su news-forumsalutementale.it La pandemia sembra aver svelato i limiti, le miserie e le inadeguatezze delle politiche di salute mentale, e delle pratiche. Sono numerosi gli incontri dove operatori, ricercatori e cittadini attivi si interrogano sul che fare. Non tanto cosa fare oggi in tempo di ristrettezze e di chiusure ma come affrontare il dopo sicuri che tutto dovrà

LEGGI TUTTO

COVID-19, servono provvedimenti drastici adesso

di Giorgio Parisi (da scienzainrete.it) Quale è la situazione epidemica in Italia? Stiamo in presenza di un andamento esponenziale. Dai primi giorni di ottobre, i casi accertati di Covid-19 stanno raddoppiando ogni settimana e per ogni ottanta casi c’è un morto dopo una decina di giorni o poco meno. Una settimana è proprio il lasso di tempo che in media ci

LEGGI TUTTO

Per combattere la solitudine, per non perdere la tenerezza

di Marco Geddes (pubblicato su quotidianosanita.it) La diffusione del Coronavirus, ci ripropone un dilemma morale, rispetto alla tutela della salute degli anziani, in particolare nelle RSA, nonché dei ricoverati, anche in condizione critica e, per alcuni, in fase terminale. Il dilemma fra affetti e supporto psicologico da un lato e interruzione dei contatti con l’esterno, vale a dire con parenti,

LEGGI TUTTO

Si sfrutti il Covid per lavorare sulla salute mentale con percorsi personalizzati

di Nerina Dirindin, tratto da conferenzasalutementale.it Per l’ex senatrice Nerina Dirindin, docente di Economia pubblica del Welfare e di Scienza delle finanze all’Università di Torino che il 17 ottobre interverrà alla Settimana della Salute di Modena, «c’è bisogno di un cambio di paradigma, di una trasformazione culturale» che porti a «evitare quando è possibile il ricovero nelle strutture residenziali e ospedaliere,

LEGGI TUTTO

“Oltre l’emergenza: la comunità è salute”

Il convegno promosso da ‘Prima la comunità’ (cui aderisce anche Salute Diritto Fondamentale), si è tenuto a Roma, ha partecipato anche il Ministro della Salute, Roberto Speranza. Segnaliamo gli interventi di don Virginio Colmegna e della nostra presidente Nerina Dirindin.

LEGGI TUTTO

A 40 anni dalla morte di Basaglia

di Maria Grazia Giannichedda (testo e foto de’ il Manifesto) Sono passati quarant’anni da quel 29 agosto 1980 in cui Franco Basaglia se n’è andato quasi all’improvviso, ma la lontananza sembra, se possibile, ancora maggiore. Si è spenta infatti anche l’eco delle discussioni non di rado feroci e delle lotte che hanno animato i primi vent’anni della riforma psichiatrica, la

LEGGI TUTTO

In ricordo di Elena Casetto

13 agosto 2020.Per non dimenticare È passato un anno dalla morte di Elena Casetto, giovane donna di 19 anni ricoverata nel Serviziopsichiatrico dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, legata mani e piedi, e trovatacarbonizzata nel suo letto, sola, in una stanza chiusa a chiave.Il 13 febbraio scorso a Bergamo, a sei mesi dalla sua morte, presente la madre, il ForumAssociazioni

LEGGI TUTTO

Così il virus ha bloccato i medici di famiglia

di Paolo Russo (da La Stampa del 4/8/2020) Sono stati gli eroi di marzo, caduti per aver affrontato a mani nude il virus. Ma per molti esperti e i loro colleghi specialisti sono anche i grandi assenti della guerra al Covid, scollegati dalla rete ospedaliera e barricati nei loro studi a consultare al telefono i propri assistiti. È l’esercito dei

LEGGI TUTTO

COVID 19 e salute delle donne

Foto MinSalute di Tullia Todros I primi dati relativi all’infezione da coronavirus SARS-2 (COVID-19) evidenziavano differenze di genere nella risposta al virus: la malattia era meno grave nelle donne e più grave negli uomini. Questa differenza si è confermata nel tempo: l’infezione colpisce in misura più o meno simile uomini e donne, ma la mortalità è minore fra le donne,

LEGGI TUTTO

Appunti e riflessioni per il dopo

intervista a Nerina Dirindin di Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà, www.grusol.it Lo scorso 20 aprile scrivevi “Mi viene da piangere perché ho paura che non ci si impegni abbastanza a prendere appunti, per quando l’emergenza sarà allentata e tutto potrebbe tornare come prima”. A distanza di un mese, con l’emergenza che si sta allentando, sono cambiate le tue preoccupazioni? In questo periodo ho continuato a prendere

LEGGI TUTTO

Che cosa è l’eccellenza?

di Nerina Dirindin, Associazione Salute Diritto Fondamentale Considerereste eccellente uno studente che ha 9 in matematica e 2 in italiano? Certamente no. Per essere giudicato eccellente dovrebbe raggiungere ottimi risultati in tutte le materie. Altrimenti sarebbe eccellente solo in matematica. Giudichereste eccellente una sanità che ottiene ottimi risultati nell’assistenza ospedaliera ma è carente nelle cure primarie? Certamente no. Per essere

LEGGI TUTTO

Piccoli ospedali e dintorni

di Tullia Todros* Leggo in questi giorni che Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna, programma di riaprire i piccoli ospedali, perché in occasione dell’attuale emergenza “abbiamo la conferma, una volta di più, che la forza della nostra rete è proprio la presenza di questi ospedali del territorio”.  Ovviamente sarebbe opportuno che questa affermazione venisse supportata dai dati. Quali sono state le cure offerte

LEGGI TUTTO

“VOGLIAMO UN FUTURO PER LA NOSTRA SALUTE” – Appello per ripartire con coraggio

La nostra Associazione aderisce all’appello del Movimento nazionale “Prima la comunità”. “L’uscita dalla condizione di quarantena, che ha modificato profondamente le abitudini quotidiane di tutti, è l’occasione per vedere nascere una comunità rinnovata e consapevole. L’appello è stato lanciato dal Movimento nazionale “Prima la comunità” ed è rivolto alle istituzioni perché predispongano reali organismi di partecipazione e ai cittadini perché

LEGGI TUTTO

Rosy Bindi: il sistema solidaristico della Sanità è un bene fondamentale per il paese, servono risorse economiche, più coordinamento e controlli sull’attività dei privati

intervista di Paolo Rappellino, Jesus, Maggio 2020 Rosy Bindi è stata ministra della Sanità dal 1996 al 2000 nei governi Prodi e D’Alema. Parlamentare dal 1994 al 2018, ha militato nel Partito popolare, nella Margherita e infine nel Partito democratico. Una delle riforme della storia del Servizio sanitario nazionale, quella del 1999, porta il suo nome. L’emergenza Covid-19 ci ha mostrato

LEGGI TUTTO

Il silenzio degli innocenti

di Gavino Maciocco L’accordo FIMMG, SIMG e Sanofi. La denuncia dei giovani medici di famiglia. Il silenzio imbarazzato e imbarazzante della “categoria”.  La pandemia ha messo a nudo gli elementi di maggiore fragilità e inefficienza del nostro sistema sanitario e assistenziale, tra questi in particolare il complesso dei servizi territoriali, dall’igiene pubblica alle cure primarie, alla medicina di famiglia. L’assenza

LEGGI TUTTO

1° Maggio, Festa del Lavoro. Non ci saranno manifestazioni pubbliche, ma i motivi per “esserci” comunque ci sono tutti.

Per difendere il valore del lavoro, la dignità posta a fondamento della Repubblica, l’esigenza che si svolga in salute e sicurezza, per poter guardare alla costruzione del futuro. Il nostro pensiero e il nostro ringraziamento non può non andare ai tanti lavoratori della sanità, alle donne e agli uomini giovani e meno giovani, impegnati come OSS, infermieri e medici, a

LEGGI TUTTO

Libera: 18 proposte suddivise in tre aree strategiche per mettere al centro i diritti sociali, assicurare la trasparenza nella gestione degli appalti, prevedere la tracciabilità del sostegno alle imprese.

Potremo superare questa profonda crisi solo se sapremo uscire dalla cultura dell’emergenza e affermare quella delle regole: applicando bene e senza scorciatoie le norme che già esistono; garantendo diritti fondamentali, come il lavoro, la casa, il reddito, l’istruzione, la salute; lottando contro tutte le forme di povertà, a cominciare da quella educativa che colpisce le giovani generazioni; recuperando gli oltre 100 miliardi di euro sottratti annualmente alla collettività dall’evasione

LEGGI TUTTO

Interrompiamo le scarcerazioni facili e la detenzione domiciliare dei boss mafiosi

La Scuola di formazione “Antonino Caponnetto” si rivolge a Presidente della Repubblica, Presidente del Senato della Repubblica, Presidente della Camera dei deputati, Ministro di Grazia e Giustizia e Procuratore Nazionale Antimafia e lancia in proposito una petizione che si vi invitiamo a sottoscrivere qui. “I boss che tornano nelle loro case diventano simbolo della sconfitta dello Stato e della stessa organizzazione

LEGGI TUTTO

Rosy Bindi: «Impariamo dagli errori fatti»

intervista di Franco Cattaneo, L’Eco di Bergamo Mercoledì 29 aprile dalle 18.15 alle 19.00 sulla pagina Facebook e sul canale Youtube delle ACLI di Bergamo si terrà un incontro online con l’ex ministro Rosy Bindi che interverrà sul tema “Il primato della Sanità Pubblica. Contro scelte miopi e interessi particolari” (n.d.r.) Nel servizio sanitario nazionale le strutture pubbliche e quelle private non devono essere concorrenti ma integrate, i

LEGGI TUTTO

Prendiamo appunti

Nerina Dirindin – Associazione Salute Diritto Fondamentale Mi viene da piangere. Qualche volta mi abbandono a un pianto liberatorio, il più delle volte soffoco le lacrime per timore di dare a me stessa un segnale di resa. Mi viene da piangere perché ho paura che non ci si impegni abbastanza a prendere appunti, per quando l’emergenza sarà allentata e tutto potrebbe

LEGGI TUTTO

Mafie, altro che quarantena. La storia ci insegna che ogni organizzazione mafiosa ha fatto il salto di qualità nelle fasi emergenziali

di Rosy Bindi (editoriale per lavialibera, magazine di Libera) Nessuno pensi che il tema non sia attuale o che, peggio ancora, lo sia soltanto per i soliti specialisti, i quali, qualunque cosa accada nel mondo, solo una cosa sanno pensare: la mafia e le mafie. A parte che chi scrive specialista non è, per fortuna non sono mancate nei giorni della

LEGGI TUTTO

MI VIENE DA PIANGERE – Sta morendo la migliore delle generazioni (tratto da BrianzaWeb.com)

Sta morendo la migliore delle generazioni. Quella che senza studi , ha educato i suoi figli.Quella che senza risorse, li ha aiutati durante le crisi.Stanno morendo quelli che hanno sofferto di più, quelli che hanno lavorato come bestie da soma, più di chiunque altro. Muoiono quelli che hanno passato tante difficoltà, quelli che hanno sollevato il Paese. Muoiono quelli che

LEGGI TUTTO

70° anniversario della Giornata mondiale della Salute, la dichiarazione del Presidente Mattarella

«La Giornata Mondiale della Salute ricorre quest’anno mentre l’intero pianeta è chiamato ad affrontare una pericolosa pandemia, causata da un virus ancora per molti aspetti sconosciuto e assai temibile soprattutto per la popolazione più anziana e le persone deboli, già affette da pregresse patologie. Tanti lutti e sofferenze hanno reso ancor più evidente il valore della salute, componente essenziale del

LEGGI TUTTO

L’orgoglio e la rabbia, per il nostro Servizio Sanitario Nazionale

fonte OECD 2019 – SOS Sanità di Stefano Cecconi, Rossana Dettori(da SOS Sanità) Mai come in questo periodo c’è stato apprezzamento per la nostra sanità pubblica: applausi dai balconi, elogi e commozione per il sacrificio delle operatrici e degli operatori del SSN, impegnati ad affrontare una battaglia drammatica contro l’emergenza Coronoavirus. E che ogni giorno, in condizioni difficili, lavorano per

LEGGI TUTTO

Quando muore un operatore sanitario è un pugno nello stomaco

di Massimo Brunetti * e Michela Giannetti** In aereo, in caso di necessità, ai genitori raccomandano di indossare per primi le maschere di ossigeno perché solo così possono successivamente aiutare i bambini a indossarle. Chi deve aiutare gli altri deve preservare innanzi tutto la propria salute perché solo così può svolgere i propri compiti. Quando non riusciamo a tutelare in

LEGGI TUTTO

«I test sierologici fatti da privati? Creano confusione.»

di Marco Geddes (lettera al Corriere della sera – Corriere fiorentino) Caro Direttore, ho letto, il 31 marzo, l’offerta, diffusa tramite alcuni giornali e siti, di vari laboratori privati per prenotarsi, attraverso un CUP Solidale, per l’esecuzione di test sierologici per la diagnosi di Coronavirus. So che tale attività si va diffondendo anche in altre aree del Paese ma, nel caso

LEGGI TUTTO

La tutela della salute fra Stato e Regioni, al tempo del coronavirus

di Matteo Cosulich Al cospetto del coronavirus, le nostre vite, oramai permeate da una sottile inquietudine, si sono repentinamente instradate su nuovi percorsi. Il modo di vivere gli affetti, le amicizie, la solidarietà, la religione, lo studio, la professione, il lavoro, la politica, lo sport – in una parola: la quotidianità – è inevitabilmente cambiato, a causa del necessario distanziamento

LEGGI TUTTO

#RESTANDOACASA: il diario di don Virginio Colmegna

In queste giornate di isolamento in casa suggeriamo di leggere o ascoltare le riflessioni del presidente della Fondazione Casa della Carità di Milano. Don Virginio le presenta così: “Vorrei comunicare con voi. Ogni giorno mi ritrovo a pensare, scrivo un diario e ho deciso di condividerlo con voi, in termini di intimità, di amicizia”. Questo il link: http://www.casadellacarita.org/diario-don-virginio

LEGGI TUTTO

“Regioni e tagli: sulla sanità abbiamo sbagliato anche noi”

intervista a Rosy Bindi di Giacomo Salvini tratto da “il Fatto Quotidiano” “Il nostro sistema sanitario sta dimostrando la forza dell’universalismo, ma anche i suoi limiti: è stato un settore che ha subito tagli continui negli ultimi dieci anni e manca una guida nazionale che sappia uniformare la sanità su tutto il territorio”. L’ex ministro della Sanità, Rosy Bindi, non

LEGGI TUTTO

E ADESSO COSA SUCCEDE?

di Guido Silvestri Oggi parliamo dell’andamento globale della pandemia COVID-19. Questo è importante per capire non solo quello che sta succedendo adesso, ma ciò che succederà in futuro, nelle prossime settimane. Il post è lungo, ma spero utile, e soprattutto basato su DATI e NUMERI. Ricordo che ci sono molte pagine e siti web dove può andare chi preferisce commenti

LEGGI TUTTO

Le mafie ai tempi del coronavirus

Mercoledì 1° aprile, dalle ore 16 alle ore 17, in diretta sulla pagina Facebook di Avviso Pubblico, si svolgerà la prima puntata del ciclo di videoconferenze “Le mafie ai tempi del coronavirus”. Parleremo di Mafie, corruzione e sanità, insieme a Rosy Bindi, già Presidente della Commissione parlamentare antimafia e ad Alberto Vannucci, professore dell’Università di Pisa e membro della Commissione

LEGGI TUTTO

Covid-19: la tutela della salute mentale deve diventare uno degli obiettivi cruciali della strategia per contrastare i danni dell’epidemia

SaluteDirittoFondamentale ha aderito all’appello rivolto a Governo e Regioni lanciato dalla Conferenza Nazionale per la salute mentale. Di seguito il testo e le modalità per aderire. Appello rivolto a Governo e Regioni L’emergenza determinata dall’epidemia Covid-19 ha pesanti effetti sulla vita di tutti i cittadini, ancor più gravi per le persone con sofferenza mentale, per i più anziani, per le persone con disabilità e

LEGGI TUTTO

I danni non proprio “collaterali” del Covid-19

di Stefano Cecconi, Rossana Dettori (da SOSsanita.org) Contro l’epidemia da Covid-19 stiamo combattendo una dura battaglia. Le drastiche misure adottate in queste settimane, per prevenire la diffusione del contagio e l’ulteriore stress a carico dei servizi e degli operatori sanitari, duramente provati dal sovraffollamento di pazienti con i sintomi più gravi, sono dure da sopportare e ci si augura abbiano presto

LEGGI TUTTO

Salute mentale: servizi, individui e corpo sociale all’epoca del coronavirus

Roberto Mezzina, ex-Direttore del Centro Collaboratore OMS, DSM di Trieste (NOTA: le frasi in neretto sono evidenziate dall’Associazione SaluteDirittoFondamentale) L’emergenza coronavirus ha necessariamente messo tutto il resto in secondo piano, condizionando e cambiando la nostra vita. Se la sanità in Italia è sottoposta a un grandissimo stress, ad una sfida senza precedenti, la salute mentale, figlia di un dio minore,

LEGGI TUTTO

Oro, fuoco e forca. Quel che la storia delle pestilenze ha da insegnare.

di Marco Geddes e Antonio Floridia, da Il Manifesto del 25 marzo 2020 «Oro, fuoco e forca!», fu la risposta che Giovanni Filippo Ingrassia diede, nel 1575, a chi gli chiedeva quale fosse stata la sua strategia contro l’epidemia di peste che si diffuse in quell’anno a Palermo e che egli riuscì a «contenere» con buoni risultati. Nato a Regalbuto (il

LEGGI TUTTO

Bindi: «Sanità eroica ma maltrattata. Ci serva da lezione per il dopo»

Intervista di Daniela Preziosi a Rosy Bindi, Il Manifesto, 24/03/2020 «Ci troviamo di fronte a una tragedia, nessuno era preparato, non solo noi. Chi si trova in prima linea sta pagando prezzi altissimi». A parlare è Rosy Bindi, ministra della sanità del governo Prodi e madre di una riforma del sistema nazionale all’epoca discussa, oggi rimpianta. Oggi i medici e

LEGGI TUTTO

A mani nude

di Marco Geddes, tratto da Saluteinternazionale.info Il nostro sistema sanitario è arrivato stremato alla prova del COVID-19. Dopo anni di tagli e di attacchi al servizio pubblico. In occasione di questa drammatica evenienza epidemica si sono levate, quasi unanimi, le voci che hanno dichiarato in sintesi: «Mai più tagli al nostro Servizio sanitario nazionale!». Dietro a tale sentimento vi è

LEGGI TUTTO

L’ottimismo che viene dalla conoscenza

di Guido Silvestri (https://www.facebook.com/guido.silvestri.9) Professore ordinario e capo dipartimento di Patologia alla Emory University di Atlanta, direttore della Divisione di Microbiologia ed Immunologia allo Yerkes National Primate Research Center, e membro dell’Emory Vaccine Center Scrivo questo post alla fine di una giornata di 14 ore tra ospedale e laboratorio (e domani sarà ancora peggio). Sono stanchissimo, ho mal di testa,

LEGGI TUTTO

Covid-19. Quando ci sarà il picco?

di Marco Geddes (Pubblicato su Saluteinternazionale.info) – La figura mostra l’emergenza globale di agenti patogeni selezionati negli ultimi 50 anni, inclusi sia quelli che emergono / riemergono naturalmente sia quelli che vengono deliberatamente diffusi. (Fonte: Global Preparedness Monitoring Board. A world at risk: annual report on global preparedness for health emergencies. Geneva: World Health Organization; September 2019. Licence: CC BY-NC-SA 3.0

LEGGI TUTTO

Oggi è il tempo della responsabilità. Domani dovremo far tesoro dell’esperienza di oggi.

di Nerina Dirindin – Associazione Salute Diritto Fondamentale Oggi dobbiamo essere consapevoli che ognuno di noi può fare, nel suo piccolo, la differenza. Seguendo semplici regole di precauzione, possiamo contenere il rischio di contagio e, così facendo, possiamo diluire il picco di malati che necessitano di terapia intensiva. Non è poco. Perché potremmo anche pensare di non aver bisogno di

LEGGI TUTTO

La crisi Covid-19 è una chance per ripensare il capitalismo

di Mariana Mazzucato (The Guardian, 18 marzo 2020) Professoressa di Economia, University College London Il mondo è in una situazione critica. La pandemia di Covid-19 si sta rapidamente diffondendo in tutti i paesi, con una scala e una gravità che non si vedevano dalla devastante influenza spagnola del 1918. A meno che non venga intrapresa un’azione coordinata globale per contenerla, il contagio

LEGGI TUTTO

Covid-19, ISS: “Attenzione al fumo di sigaretta”

Istituto Superiore di Sanità, 19 marzo 2020 Attenzione al fumo di sigaretta. Fumare nuoce gravemente la salute, ma nuoce di più nei tempi di Covid-19. È il monito dell’Istituto superiore di sanità (Iss) a tutti quelli che non riescono a perdere il vizio del tabacco. Studi recenti condotti in Cina, riporta un’infografica dell’Istituto, indicano un aumento significativo del rischio di almeno tre volte

LEGGI TUTTO

SSN e coronavirus

La storia del primo conto arrivato in America per un (non) malato di coronavirus. Ringraziamo sempre il Servizio Sanitario Nazionale.

LEGGI TUTTO

1° febbraio, nasce il coordinamento toscano dell’Associazione

Lo Statuto della nostra Associazione prevede la possibilità di costituire Comitati territoriali, che verranno poi formalizzati da parte del Direttivo. A Firenze il prossimo 1° febbraio (leggi e scarica il programma in allegato) nascerà il Comitato toscano. Si discuteranno anche alcuni (primi) argomenti rilevanti nella realtà regionale toscana e, per quanto concerne l’organizzazione, si pensa di individuare, con modalità snelle

LEGGI TUTTO

Prendersi cura di chi cura

Il SSN continuerà a produrre buoni risultati se i professionisti saranno i primi ad avere fiducia nel sistema in cui lavorano e a esserne orgogliosi. “Caro Federico, speriamo che tu possa avere le soddisfazioni che il Servizio Sanitario Nazionale non è riusciti a darti. Noi continueremo a batterci per fare sì che tu possa tornare a lavorare con noi.” È

LEGGI TUTTO

Il Ssn è migliore di come molti lo dipingono.

“L’Italia è migliore di come molti la dipingono“. Queste le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo discorso di fine anno in cui ha spronato il Paese a guardare avanti, ad avere fiducia in noi stessi e ci ha sollecitati a creare le condizioni affinché tutte le risorse emergano e si esprimano senza ostacoli e difficoltà. Le parole del Presidente valgono

LEGGI TUTTO

Intervista a Rosy Bindi: “Sanità integrativa? Nuove regole o si rischia di scardinare il Ssn. E per il Sud un Piano Marshall sanità”

L’ex Ministro della Salute anticipa alcuni dei temi che saranno affrontati domani a Firenze nel convegno dell’Associazione Salute Diritto Fondamentale di cui è tra le fondatrici. “Dobbiamo cercare di capire cos’è la sanità integrativa e quanto realmente incide sui bilanci delle famiglie e sul bilancio pubblico”. E poi sul progetto autonomista: “Le regioni che stanno chiedendo autonomia in sanità, a parte il

LEGGI TUTTO

30 Novembre: il programma definitivo

La sanità che vogliamo Basta un solo pilastro. Ssn fra fiscalità e Fondi sanitari. Mattina 9.45:   Accrediti e saluti Presiedono: Margherita Miotto – Gavino Maciocco 10.00: Relazione introduttiva di Marco Geddes 10.40: Basta un solo pilastro. Ssn fra fiscalità e fondi Fondi Sanitari: costi fiscali e implicazioni redistributive. Anna Marenzi – Ordinaria di scienza delle finanze – Università Ca’ Foscari, Venezia. Welfare aziendale

LEGGI TUTTO

Troppi pregiudizi contro i biosimilari. La sostenibilità del servizio sanitario nazionale dipende anche dai pazienti

di Silvio Garattini (dal Sole 24ore del 19/11/2019) Ha fatto scalpore l’opposizione da parte di associazioni di pazienti e di società scientifiche alla decisione dell’Aifa di considerare intercambiabili i prodotti biologici e i prodotti biosimilari. Per rendere edotti i non addetti ai lavori occorre precisare che si definisce prodotto biologico un farmaco che non è il frutto di sintesi chimica,

LEGGI TUTTO

Il ticket “progressivo” aiuta il Ssn? Qualche dato sull’esperienza toscana

di Paolo Rappuoli Su input del ministro della salute Speranza, il governo ha inserito nella legge di bilancio tra gli obiettivi a breve e medio termine due miliardi in più nel Fondo sanitario per il 2020, l’abolizione del superticket e il riordino della compartecipazione alla spesa sanitaria basato sulla progressività dei redditi (“chi ha di più deve pagare di più”,

LEGGI TUTTO

Prevenzione sì, ma mirata e monitorata

Lettera al Direttore, su https://www.quotidianosanita.it/  Si è avviata anche quest’anno, dal 1 al 31 Ottobre, la campagna “La prevenzione viaggia in treno”, promossa da FS Italia, IncontraDonna Onlus, Farmindustria, Fondazione per la Medicina Personalizzata. Un’iniziativa che consiste non solo nella informazione sui corretti stili di vita e sulle patologie oncologiche, ma anche in visite specialistiche ed esami strumentali (ecografia). Gli

LEGGI TUTTO

Al via le adesioni – Biennio 2019-2020

La nostra Associazione, “Salute diritto fondamentale”, dopo impegnativi adempimenti organizzativo – burocratici, riprende l’attività che era stata avviata a Roma il 12 luglio scorso, con la presentazione del nostro progetto. L’inizio di questo cammino comune avviene in un momento particolare, caratterizzato da un nuovo Governo e da un cambio al vertice della sanità nazionale, che ci pone ulteriori e maggiori

LEGGI TUTTO

Un caso che farà scuola: come risparmiare sui farmaci

A metà luglio 2019, due sentenze del Consiglio di Stato hanno chiuso un lungo contenzioso, di rilevanza internazionale, sul caso Avastin – Lucentis. Si tratta di due farmaci (rispettivamente delle aziende Roche e Novartis) ritenuti dalla comunità scientifica internazionale equivalenti per la cura della maculopatia retinica, una malattia diffusa fra gli anziani che porta progressivamente alla cecità, i cui prezzi

LEGGI TUTTO

La nave e le tempeste

Il Ssn è sempre più un vascello in mare aperto. Ma il 12 luglio abbiamo lanciato un monito “Aprite i porti, riempite la stiva, imbarcate la ciurma, affrontate la tempesta!”. Siamo preoccupati! Perché? Perché quarant’anni fa abbiamo, si può dire, costruito il Servizio sanitario nazionale. Si tratta un po’ di una nave sulla quale tutti hanno, in caso di bisogno, diritto di salire. Un

LEGGI TUTTO

Costituzione italiana – Articolo 32

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana. La Costituzione è la legge fondamentale dello Stato; occupa il

LEGGI TUTTO

C’è bisogno di una mobilitazione

I video dell’evento del 12 luglio 2019 in Senato Il 12 luglio 2019 abbiamo presentato, al Senato della Repubblica, i 10 punti fondamentali su cui lavoreremo con l’Associazione. Contrastare il disimpegno culturale e politico nei confronti delle politiche per la salute Rilanciare e rinnovare il ruolo il SSN Restituire fiducia ai cittadini e a tutti gli attori del sistema pubblico Questi

LEGGI TUTTO

Le idee che ci muovono

Dieci spunti di riflessione per accelerare una mobilitazione a favore del Servizio Sanitario Nazionale.   1. Allarme Salute Diritto Fondamentale Il nostro Servizio sanitario nazionale ha prodotto risultati importanti, riconosciuti a livello internazionale, ma da molti anni stiamo assistendo a un suo progressivo indebolimento. Siamo ancora in tempo a intervenire, ma dobbiamo farlo al più presto perché troppi fattori stanno spingendoci lungo percorsi

LEGGI TUTTO

La salute bene comune

intervista a Rosy Bindi, di Roberta Lisi su collettiva.it “Non è la riforma del ’78 che sta mostrando i suoi limiti, sono la mancata piena applicazione dello spirito di quella riforma e le tante ferite che ha subito in questi decenni con interventi che si sono configurati come vere e proprie controriforme che hanno determinato l’attuale debolezza del nostro sistema sanitario.

LEGGI TUTTO

Bufale in Strada

di Paolo Rappuoli Su Repubblica di ieri 2 dicembre 2020 Gino Strada, ha espresso un giudizio sull’operato di Rosy Bindi allorché ricoprì la carica di Ministro della Sanità negli anni ’90. Il fondatore di Emergency ritiene che «lo slittamento verso il privato» del SSN sia iniziato proprio sotto la guida del Ministro Bindi. Un vero e proprio abbaglio, testimoniato -solo

LEGGI TUTTO

Covid-19. L’affetto e la cura

di Marco Geddes, pubblicato su saluteinternazionale.info La popolazione più fragile è stata duramente colpita dal virus e anche dall’isolamento affettivo. Nelle case, nelle residenze, negli ospedali. Alla fine qualcosa si è mosso. Per fronteggiare la diffusione del contagio, in particolare in ambienti in cui la fragilità delle persone ospitate le rende più a rischio di sviluppare forme gravi di malattia e

LEGGI TUTTO

“Questo regionalismo ha fallito. Via l’autonomia differenziata” – I presidenti di Regione si sono illusi d’essere ‘governatori’, se non addirittura ‘sovrani’

intervista a Gaetano Azzariti, di Silvia Truzzi, il Fatto Quotidiano 28 novembre 2020 Nel 2001, il centrosinistra approva la riforma del Titolo V della Costituzione, che ridisegna le competenze legislative di Stato e Regioni. Vent’anni dopo tutti sono concordi nel dire che qualcosa è andato storto. Abbiamo chiesto lumi a Gaetano Azzariti, ordinario di Diritto costituzionale alla Sapienza, che per

LEGGI TUTTO

MMG, lettera a Otto e mezzo (La7)

di Margherita Miotto Durante la trasmissione “Otto e mezzo” di sabato 28 novembre, alla domanda della conduttrice Gruber sull’indebolimento della medicina generale in Lombardia, l’Assessora regionale alle Infrastrutture e ai Trasporti affermava che i Medici di Medicina Generale sono dipendenti dello Stato, non della Regione; testualmente: «A parte che i medici di base, lo sanno benissimo tutti, non dipendono dalla

LEGGI TUTTO

Vaccini (veramente) per tutti

di Nicoletta Dentico e Silvio Garattini (tratto da saluteinternazionale.info) Perché il vaccino diventi “bene comune” è necessario sospendere il regime di monopolio brevettuale. A nove mesi dall’inizio della pandemia non esiste ancora una misura di politica internazionale in grado di garantire a tutti l’accesso al vaccino o agli altri rimedi che saranno scoperti contro Covid-19.  Da mesi si fa grande esercizio

LEGGI TUTTO

Profondo rosso

di Marco Geddes (pubblicato su saluteinternazionale.info) La seconda ondata della pandemia Covid-19 dilaga in tutto il mondo, colpisce duramente l’Europa e mette in ginocchio i sistemi sanitari più fragili, come quello italiano, che nelle ultime settimane registra un’impressionante accelerazione dei livelli di mortalità (x 100 mila abitanti) – tra i più alti al mondo – costringendo di conseguenza il governo ad

LEGGI TUTTO

La sofferenza silenziosa. Il welfare che non c’è

di Livia Turco (pubblicato su quotidianosanità.it) In Italia il Welfare continua ad essere identificato con la sanità e la previdenza. L’intervento sociale continua ad essere considerata assistenza riparativa a affidata ai bonus ed agli interventi monetari. I servizi sociali privi di una rappresentazione del loro valore continuano a rimanere i figli di un Dio minore. Eppure la Riforma che prevede il

LEGGI TUTTO

Le “carcasse” di cui ci dobbiamo liberare

di Nerina Dirindin Credevamo (sbagliando) di poter ritornare alla normalità. O almeno a una condizione di ordinata coesistenza con il virus. Invece siamo ripiombati nell’emergenza.  Questa volta è tutto più difficile, perché il vantaggio conseguito sul fronte della conoscenza del Coronavirus non è sufficiente a compensare l’affievolirsi dello slancio generoso dimostrato in primavera da tutta la popolazione (in particolare dalla gran

LEGGI TUTTO

Salute mentale, il gruppo di lavoro esiste ancora?

di Peppe Dell’Acqua, su news-forumsalutementale.it La pandemia sembra aver svelato i limiti, le miserie e le inadeguatezze delle politiche di salute mentale, e delle pratiche. Sono numerosi gli incontri dove operatori, ricercatori e cittadini attivi si interrogano sul che fare. Non tanto cosa fare oggi in tempo di ristrettezze e di chiusure ma come affrontare il dopo sicuri che tutto dovrà

LEGGI TUTTO