Errore di persona – Le dichiarazioni di Gino Strada su Rosy Bindi

“Frutto di un macroscopico errore di persona le dichiarazioni di Gino Strada sull’operato di Rosy Bindi, accusata di aver privatizzato la sanità. Non si può  dimenticare che fu proprio l’allora Ministra della Sanità, nel 1999 con il decreto 229, a riportare nella carreggiata pubblica e universale il nostro Servizio Sanitario Nazionale, che era stato spinto dalle controriforme degli anni precedenti (prima fra tutte quelle dell’ex Ministro De Lorenzo) verso un’aziendalizzazione esasperata e verso la competizione tra pubblico e privato”.

Lettera firmata da:

Rossana Dettori
Giovanni Bissoni
don Virginio Colmegna
Franco Rotelli
Gianni Tognoni
Benedetto Saraceno
Franco Corleone
Savino Pezzotta
Enrico Rossi
Francesco Taroni
Maria Grazia Giannichedda
Riccardo De Facci
Nello Martini
Giovanna Del Giudice
Peppe Dell’Acqua
Marco Geddes
Gavino Maciocco
Emmanuele Pavolini
Enrico Desideri
Gisella Trincas
Elena Ciccariello
Claudio Ascoli
Livia Turco
Vito D’Anza

Margherita Miotto
Antonello D’Elia
Teresa Marzocchi
Tiziano Carradori
Antonio Brambilla
Franco Prandi
Mariella Martini
Francesco Magni
Massimo Fabi
Franco Riboldi
Anna Banchero
Fausto Nicolini
Gianni Giorgi
Matteo Cosulich
Claudio Montaldo
Ugo Ascoli
Fabrizio Starace
Fabio Ragaini
Tommaso Losavio
Enza Caruso
Nerina Dirindin
Claudio Maffei
Gianluca Busilacchi
Assunta Decaro

Laura Seidita
Renato Colombo
Leonida Grisendi
Enrico Cristofori
Giusy Gabriele
Rita Valle
Maria Guidotti
Guido Falsirollo
Donata Lenzi
Marina Galati
Nadia Antonini
Maurizio Mori
Italo Marinelli
Giuliano Raimondo
Andrea Donatini
Marco Vincenzi
Andrea Brachi
Stefano Cecconi
Giuseppe Zuccatelli
Lucia Mitello
Kyriakoula Petropulacos
Laura Angelini

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn